Notizia

Splafonamento - Regolarizzazione - Ambito applicativo (risposte Agenzia delle Entrate a Telefisco 15.6.2022)

Pubblicato il 17 giugno 2022 Il Sole 24 Ore; Eurocoference; Eutekne; Seac;

Nel corso di Telefisco 15.6.2022, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che le procedure per regolarizzare lo splafonamento possono essere adottate anche nel caso di acquisti senza applicazione dell'IVA ex art. 8 co. 1 let. c) del DPR 633/72 di beni o servizi con IVA oggettivamente indetraibile.
Come già indicato nella C.M. 145/98, infatti, non è concesso agli esportatori abituali di effettuare acquisti in regime di non imponibilità IVA laddove l'art. 19-bis1 del DPR 633/72 preveda l'indetraibilità oggettiva dell'imposta (ad es. autoveicoli e carburanti con detrazione limitata al 40%).
Nella fattispecie si applica la sanzione prevista dall'art. 7 co. 4 del DLgs. 471/97 (compresa tra il 100% e il 200% dell'IVA non applicata) e la regolarizzazione avviene con le procedure già indicate nella ris. Agenzia delle Entrate n. 16/2017, vale a dire con la richiesta al cedente o prestatore di emettere nota di variazione in aumento ovvero emettendo autofattura.

Prossime scadenze

Calendario
Scadenza del 29 giugno 2022
Mod. 730/2022

Per le dichiarazioni presentate al CAF / professionista abilitato dall’1.6 al 20.6:consegna al dipendente / pensionato / collaboratore del mod. 730 e del prospetto di liquidazione mod. 730-3;inv...

Scadenza del 30 giugno 2022
Iva Dichiarazione mensile e liquidazione IOSS

Invio telematico della dichiarazione IVA IOSS del mese di maggio relativa alle vendite a distanza di beni importati (in spedizioni di valore intrinseco non superiore a € 150) da parte d...

Scadenza del 30 giugno 2022
Inps Dipendenti

Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di maggio.L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori...

Scadenza del 30 giugno 2022
IRAP errata applicazione esonero c.d. “decreto milleproroghe”

Termine entro il quale i soggetti che hanno “splafonato” il limite di cui alla Comunicazione della Commissione UE 1863 final (€ 800.000) a seguito dell’errata applicaz...