Notizia

Dichiarazione IVA - Visto di conformità apposto da un soggetto abilitato diverso dal soggetto che ha trasmesso il modello - Compensazione del credito - Validità (C.G.T. II Piemonte 11.4.2024 n. 185/2/24)

Pubblicato il 07 giugno 2024 Sole24Ore, Eutekne

Con la sentenza n. 185/2/24 dell'11.4.2024, la C.G.T II del Piemonte ha sancito la legittimità della compensazione del credito IVA anche qualora la relativa dichiarazione sia stata trasmessa da un professionista differente rispetto a colui che ha apposto il visto di conformità.
La posizione dei giudici contrasta con l'interpretazione dell'Agenzia delle Entrate, secondo cui, in sintesi, "la trasmissione telematica delle dichiarazioni può essere effettuata esclusivamente dal singolo professionista che ha apposto il visto di conformità" (circ. 21/2009).
Per i giudici di merito, invece, è consentita la trasmissione della dichiarazione IVA anche da parte di un professionista diverso da colui che ha apposto il visto di conformità a fini della compensazione orizzontale" del credito IVA ai sensi dell'art. 17 del DLgs. 241/97 e dell'art. 10 del DL 78/2009. L'elemento determinante, affinché il credito possa ritenersi validamente compensato e la condotta non sanzionabile (in quanto non arreca pregiudizio né all'Erario né all'azione di controllo degli Uffici), è il fatto che entrambi i soggetti siano muniti dei requisiti professionali previsti dall'art. 3 co. 3 del DPR 322/98.

Prossime scadenze

Calendario
Scadenza del 17 giugno 2024
Mod. 730/2024

Per le dichiarazioni presentate al CAF / professionista abilitato entro il 31.5:consegna al dipendente / pensionato / collaboratore del mod. 730 e del prospetto di liquidazione mod. 730-3;invio t...

Scadenza del 17 giugno 2024
Iva Liquidazione mensile

Liquidazione IVA riferita al mese di maggio e versamento dell’imposta dovuta.

Scadenza del 17 giugno 2024
Irpef Ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati

Versamento delle ritenute operate a maggio relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001).

Scadenza del 17 giugno 2024
Irpef Ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo

Versamento delle ritenute operate a maggio per redditi di lavoro autonomo (codice tributo 1040).